Partita a birilli sul ghiaccio – Lago minore I - 1967 (35x55cm)

Partita a birilli sul ghiaccio – Lago minore I

“L'uso del formato ridotto è particolarmente indicato per le variazioni dei soggetti figurati come ad es. le persone in cammino, gli individui sulle strade – temi, che si ripetono in tutte le opere come anche i bambini, i giocatori di birilli sul ghiaccio, gli ombrelli o nell'ultimo periodo i pendolari che attendono il treno o l'autobus” spiegava Werner Berg.

Werner Berg ha definito le sue impressioni riguardanti i giocatori sui laghi ghiacciati della bassa Carinzia come un particolare fenomeno creato dall'uomo nella natura del paesaggio, che non si ripete in nessun altra circostanza. La tensione che si crea tra vari raggruppamenti di figure, alcune lontane, altre più ravvicinate, collocate su diversi piani spaziali, il loro contrasto con le ferrovie, che marcano la prospettiva, i pullover colorati, gli scialli ed i berretti che si contrappongono agli abiti uniformi e scuri, le luccicanti superfici ghiacciate in opposizione con il paesaggio, che sparisce dietro la nebbia, spronavano l'artista a creare composizioni sempre nuove.

Le figure di Werner Berg, seguendo i principi elementari delle linee orizzontali e verticali, trovano la loro pace e continuità nel tempo. Qui non c’è narrazione, sono persone raffigurate in una precisa situazione e in un preciso istante, mentre attraverso la composizione e la forma sono trasmesse l’interminabilità e l’eternità delle figure dipinte.

 

Back to List